Ecco come Disinfestare da Insetti e Parassiti - Metodo Ecologico, con il Calore di EKO 3 ed EKO 9 Master

Introduzione alla Disinfestazione

Negli ultimi anni abbiamo visto un crescente numero di persone muoversi da un continente all’altro, e un crescente scambio di merci. Ciò sta portando ad una indesiderata diffusione e proliferazione di insetti e parassiti. Gli insetti possono attaccare le persone, il cibo che mangiamo, annidarsi nelle stanze degli hotel, le cucine dei ristoranti, le panetterie e i magazzini.
Gli insetti sono spesso spiacevoli da vedere e pericolosi per la nostra salute. Finora si è cercato di controllare e impedire la loro diffusione tramite l’uso dei prodotti chimici.
Gli insetti possono annidarsi e creare seri problemi negli ambienti in cui viviamo o ambienti in cui avvengono produzioni o vendite di alimenti. 
Grazie allo sviluppo di questa nuova tecnologia, oggi è possibile risolvere il problema degli insetti senza utilizzare nessun prodotto chimico, in modo Ecologico senza l'utilizzo di nessun pesticida o agente chimico e tossico. Ma semplicemente usando il Calore.

Per questo trattamento di disinfestazione antiparassitario abbiamo disponibili a Noleggio o Vendita due riscaldatori di calore in grado di farti ottenere il risultato desiderato in meno di 24h.

Quali sono gli insetti da cui possiamo difenderci con questa nuova tecnologia?



CIMICE DEI LETTI
(Cimex lectularius)
Negli ultimi anni le cimici dei letti si sono sempre più diffuse in ambienti in cui prima non avvenivano infestazioni, come camere di hotel, vagoni dei treni, aeroplani, che adesso sono soggetti a questa problematica. Si tratta di specie che sopravvivono a digiuno anche per molti mesi. Durante il giorno si nascondono nei materassi, battiscopa e di notte escono per poi nutrirsi con il sangue delle persone o animali. Le cimici si diffondono perlopiù tramite i bagagli dei viaggiatori. Si trovano dunque in camere di hotel, valigie, treni, aerei, ambulanze, letti di ospedale. Con soli 3,5 mm di diametro possono infilarsi facilmente in fessure molto piccole.

ANOBIO DELLA FARINA (Tribolium castaneum) (Coleoptera)
Appartiene alla famiglia Coleoptera. Si nutrono di diverse sostanze vegetali, in particolare farine e cereali. Si possono trovare in negozi e panetterie e si diffondono attraverso il commercio a livello globale.
Gli adulti misurano da 2,5 a 4,5 mm. Depositano fino a 500 uova e a volte sono resistenti ai trattamenti che usano gas tossici. Gli adulti possono anche sopravvivere per un lungo periodo in ambienti privi di aria.

SILVANO O SCARABEO DEL GRANO (Oryzaephilus surinamensis e Oryzaephilus mercator) (Coleoptera)
Si nutre di alimenti come frutta secca, carni, cereali e riso. Si trovano prevalentemente nei luoghi in cui questi alimenti secchi vengono distribuiti, grazie al commercio a livello globale. Depositano fino a 500 uova, 4 volte all’anno. Sono abili camminatori. Il silvano adulto misura circa 3,5 mm.


ANOBIO DEL TABACCO
(Lasioderma serricorne) e ANOBIO DEL PANE (Stegobium paniceum) (Coleoptera)
Questi insetti e le loro larve si nutrono di molti cibi per animali, inclusi alimenti secchi e da forno come grani, pasta, uvetta, riso, semi. Si possono trovare in negozi di alimentari, panetterie e ristoranti. Gli scarafaggi adulti sono piccoli, misurano circa 4mm. La femmina dell’anobio può depositare fino a 100 uova su prodotti alimentari, da cui le larve si nutriranno.

TIGNOLA GRIGIA DELLA FARINA (Ephestia kuehniella) (Lepidoptera)
Le larve delle tignole sono responsabili delle più comuni infestazioni di alimenti. Si possono trovare in negozi di alimentari, panetterie e ristoranti. Si nutrono di frutta secca, tabacco, farina, spezie, camomilla, tessuti, pesce essiccato e crine di cavallo. Sono farfalle piccole che si muovono velocemente e infestano gli alimenti. Le larve di questa specie hanno l’abilità di mordere attraverso plastica e cartone, di conseguenza, anche i contenitori ermetici possono essere infestati dalle uova. La parte esterna delle ali è generalmente di colore rosso/marrone con sfumature ramate. Le parti più prossimali delle ali sono giallo/grigie e bianco/grigie, con una striscia scura all’intersezione tra la regione prossimale e distale. Gli adulti sono lunghi 8 - 10 mm e hanno 16 - 20 mm di apertura alare. Le farfalle depositano tra 100 e 300 uova lunghe 0,5 - 0,6 mm e sono difficili da vedere ad occhio nudo.

ACARI DELLA POLVERE (Dermatophagoides pteronyssinus) (Pyroglyphidae)
Gli acari a causa delle loro dimensioni molto piccole e corpi trasparenti, sono difficilmente visibili ad occhio nudo. Un tipico acaro della polvere è lungo 0,2 - 0,3 mm. Si nutre della forfora umana e di alcune muffe. La femmina dell’acaro può vivere fino a 70 giorni, e depositare da 60 a 100 uova durante le ultime 5 settimane di vita. Nell’arco della sua vita di 10 settimane, un acaro produrrà circa 2000 escrementi e lascerà ancor più residui di particelle di polvere non digerite, ricoperte di enzimi. Contengono un potente elemento digestivo che persiste nelle loro feci ed è la prima causa delle reazioni allergiche, come l’affanno respiratorio.

I Vantaggi della Disinfestazione con il Calore

I vantaggi sono i seguenti:

  • Non è necessario svuotare completamente la stanza in cui si effettua il trattamento. È infatti sufficiente rimuovere solo oggetti o alimenti che non possono resistere a 60°C – es. pellicola (come il Domopak), cioccolato, fiori, alimenti vari, ecc.
  • Dopo il trattamento è necessario effettuare una normalissima pulizia, anche se non viene generato nessuno sporco, e non rimane nessun residuo tossico come nel caso di prodotti chimici,
  • Permette di eliminare totalmente insetti, larve e uova e non si rischia di effettuare un trattamento parziale,
  • Agisce velocemente (massimo in 24h),
  • Non è necessario un abbigliamento protettivo specifico come per i prodotti chimici.
  • Non è necessario nessun permesso specifico per gli operatori,
  • I locali sono immediatamente accessibili dopo il trattamento,
  • È possibile monitorare la temperatura stando fuori dall'ambiente ed avere la certezza che il trattamento sia stato efficace.


Per questo trattamento di disinfestazione antiparassitario sono disponibili due generatori di calore in grado di produrre una grande quantità di calore per ottenere il risultato desiderato nel minor tempo possibile.

Svantaggi e Rischi causati dalla Disinfestazione con Agenti Chimici

Tradizionalmente, gli insetti si eliminano con prodotti chimici.
Esistono diversi pesticidi sul mercato, con lo svantaggio però di non essere rispettosi dell’ambiente o delle persone che li utilizzano. Infatti, i pesticidi non si possono utilizzare nei luoghi in cui si vive o lavora o in cui si producono alimenti, dato che hanno un alto livello di tossicità e che il veleno resta nell’aria per un lungo periodo. I prodotti disponibili sul mercato non sono sufficientemente efficaci da eliminare tutti gli insetti, le uova e le larve, anche con trattamenti ripetuti, molto costosi. Inoltre, i prodotti chimici sono potenti veleni per gli altri esseri viventi, inclusi l’uomo e gli animali. Quando si utilizzano questi prodotti in forma liquida o gassosa, è necessario rimuovere tutti gli oggetti contaminabili. Dopo questi trattamenti, l’ambiente deve essere pulito a fondo per poter rimuovere tutti i residui chimici. Si richiedono tempi di applicazione molto lunghi per provare a eliminare le larve che si schiudono dalle uova, in alcuni casi anche giorni.

L’utilizzo di potenti veleni ha anche molti rischi:

  • Rischi che i veleni si diffondono oltre l’area trattata,
  • Rischio per persone o animali di entrare in contatto con il veleno attraverso l'insetto contaminato,
  • Rischio di non risolvere il problema quando i prodotti chimici uccidono gli insetti, ma non le loro larve e uova.

Disinfestazione con Calore: Sicurezza e Rispetto per l'Ambiente

Con la crescente attenzione nell’utilizzo di metodi ecologicamente consapevoli, è importante sottolineare il potenziale ecologico della disinfezione totale con l’uso del calore.
Gli insetti si sviluppano più rapidamente ad una temperatura di 27-33°C, a seconda della specie.
È noto altresì che gli insetti e i parassiti in ogni stadio di sviluppo, incluse le uova, muoiono nell’arco di qualche minuto se esposti ad una temperatura ambiente intorno ai 50- 60°C. A 40-50°C è invece necessario 1 giorno affinché gli insetti muoiano per disidratazione. È dunque evidente che se la temperatura della stanza supera i 50°C, gli insetti, le larve e le uova possono essere eliminati in modo totale. È essenziale però che questa temperatura venga raggiunta in ogni angolo e fessura in breve tempo.
Ogni ambiente è composto da strutture e materiali diversi, consideriamo ad esempio diversi tipi di pavimenti, finestre, muri e installazioni. La conducibilità termica è molto variabile ma la temperatura richiesta deve essere raggiunta in ogni punto della stanza, altrimenti gli insetti non faranno altro che spostarsi dal loro rifugio abituale a zone punti con temperature più miti e adatte alla loro sopravvivenza.
A seconda delle zone geografiche, la primavera e l’estate sono generalmente i periodi dell’anno più favorevoli per raggiungere i 50-55°C, quando gli ambienti e le strutture sono naturalmente più caldi. I riscaldatori devono poter mantenere la temperatura sopra i 50°C, senza superare i 70°C. Durante il trattamento viene regolarmente ispezionata la temperatura tramite controllo remoto, con sonde posizionate nei punti (ad es. sotto il materasso, sul pavimento o dove si trovano i parassiti).

Principali Applicazioni

Hotel, stanze d'albergo, camere, ostelli, ospedali, locali di pronto soccorso, case, ville, tappezzieri, aziende di tessuti, tappeti antichi, ristoranti, pizzerie, gelaterie, agriturismi, panifici, produttori di farine, alimentari, cucine, mense, allevamenti di maiali, allevamenti di polli, falegnamerie, vagoni ferroviari, ambulanze, furgoni, van, aeroplani, barche, yacht, carceri, caserme militari, dormitori, container, magazzini. 

Richiedi una consulenza personalizzata

Scopri i nostri prodotti per la disinfestazione:

Riscaldatore portatile EKO 3 Per ambienti da 20 a circa 55 m², Collegamento per sonda e termostato digitale, Protezione termica ambientale max 70 °C, Monofase a 230V.

Riscaldatore portatile EKO 9 Per ambienti da 20 a circa 155 m², Collegamento per sonda e termostato digitale, Protezione termica ambientale max 70 °C, Trifase a 380-400V.

Hai bisogno di maggiori chiarimenti? Contattaci per una consulenza personalizzata, studieremo le caratteristiche degli ambienti da disinfestare e ti proporremo le soluzioni più adeguate.